Tutti a Raggiolo per la Festa della Castagnatura

0 0
Read Time:2 Minute, 17 Second

Dopo la cancellazione dello scorso anno a causa del Covid, sabato 30 e domenica 31 ottobre, grazie all’impegno della Brigata, Raggiolo, tipico borgo medievale abbarbicato sulle pendici del Pratomagno nel Casentino Toscano in provincia di Arezzo, torna a riproporre la Festa della Castagnatura, uno degli eventi più caratteristici della propria tradizione popolare in cui si celebra la castagna, il frutto che nel corso del tempo ha sfamato intere generazioni di raggiolatti che non solo la mangiavano ma ne traevano la farina per fare pane e polenta.

La festa prenderà ufficialmente il via alle ore 16 di sabato con la passeggiata “Il borgo sospeso nel tempo” che accompagnerà i visitatori tra alcuni luoghi tradizionalmente collegati alla cultura di Raggiolo in un viaggio tra il Medioevo e la castagna. Si proseguirà alle 20 con una cena sotto le stelle intorno al ceppo acceso in piazza San Michele, seguita da brace e vin brulè con il sottofondo di stornelli toscani e musica popolare dei Motofolk.

Il giorno dopo si inizierà dalle 10 visitando l’Ecomuseo della Castagna, unitamente all’allestimento degli stand del mercato di prodotti artistici e artigianali, concedendo ai visitatori la possibilità di godere di un pranzo da asporto con i sapori locali. Alle 14 la festa entrerà nel vivo con le visite al Seccatoio del Cavallari e al Mulino di Morino, seguiti alle 15.00 da una passeggiata storica e paesaggistica nel borgo. Alle 15.30 e alle 16.30 sono in calendario due spettacoli di marionette per bambini nella piazzetta del Sepolcreto a cura del Teatro dell’Aggeggio di Paolo Valenti, inframezzati alle 16.00 dalle rievocazioni della pestatura delle castagne nei cestoni con gli zoccoli chiodati e delle antiche tecniche di preparazione della polenta con farina di castagne. Il seccatoio e il mulino, inoltre, ospiteranno dalle 17.00 le novelle e le storie raggiolatte raccontate da Samuele Boncompagni e da Andrea Schiatti, nel corso del tradizionale appuntamento di “Tempo di veglia”. La Festa di Castagnatura sarà anche un’occasione per vivere esperienze gastronomiche con i sapori della tradizione collegati al periodo autunnale negli stand dove trovare crepes, baldino, brice e vin brulè, con il costante accompagnamento musicale del gruppo popolare I Badalischi. L’intero evento sarà regolato dalle misure attualmente previste per lo svolgimento di sagre e feste paesane.

Per quanti hanno intenzione di regalarsi un lungo weekend di festa grazie al ponte di Ogni Santi, partecipare alla Festa della Castagnatura potrebbe essere l’occasione buona per scoprire Raggiolo, uno dei borghi più belli d’Italia, e le sua tradizioni popolari, apprezzando la simpatia e l’ospitalità dei suoi abitanti e gustando i prodotti tipici della zona.

Le foto, tratte dal profilo Facebook della Brigata di Raggiolo, si riferiscono alla edizione del 2012

About Post Author

vincenzo giarritiello

Nato a Napoli nel 1964, Vincenzo Giarritiello fin da ragazzo coltiva la passione per la scrittura. Nel 1997 pubblica L’ULTIMA NOTTE E ALTRI RACCONTI con Tommaso Marotta Editore; nel 2000 LA SCELTA con le Edizioni Tracce di Pescara. Nel 1999 la rivista letteraria L’IMMAGINAZIONE pubblica il suo racconto BARTLEBY LO SCRIVANO… EPILOGO, rivisitazione del famoso racconto di H. Melville. Dal 2002 al 2009 ha coordinato laboratori di scrittura creativa per ragazzi tra cui uno presso la sezione femminile dell’IPM di Nisida, esperienza che racconta nel libro LE MIE RAGAZZE – RAGAZZE ROM SCRIVONO edito nel 2019. Tra il 2017 e il 2020 ha ristampato L’ULTIMA NOTTE e pubblicato SIGNATURE RERUM (il sussurro della sibilla), RAGGIOLO, UNO SCORCIO DI PRADISO IN TERRA e la raccolta di racconto L’UOMO CHE REALIZZAVA I SOGNI. Nel 2020 ha pubblicato con le edizioni Helicon il romanzo IL RAGAZZO CHE DANZÒCON IL MARE. Nel 2021, sempre con le Edizioni Helicon, ha pubblicato il romanzo UN UOMO BUONO (mio padre malato di Alzheimer). Ha collaborato e collabora con diverse associazioni culturali (Magaris; Lux in fabula), con riviste cartacee e digitali tra cui IL BOLLETTINO FLEGREO, NAPOLI PIÙ, MEMO, GIORNALE WOLF, COMUNICARE SENZA FRONTIERE, QUICAMPIFLEGREI.IT. Nel 2005 ha aperto il blog LA VOCE DI KAYFA e nel 2017 LA VOCE DI KAYFA 2.0. Dal 2019 ha attivato il sito www.vincenzogiarritiello.it. Per la sua attività di scrittore e poeta in vernacolo ha ricevuto riconoscimenti letterari.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.