Un uomo senza lavoro è un fantasma sociale che non può permettersi nemmeno una pizza.

Si dice che “un uomo senza lavoro sia un uomo senza dignità”. Non sono d’accordo. Avendo perso il lavoro poco più di tre anni fa, mi sento in diritto di affermare che la dignità la si può perdere anche lavorando, tenendo un comportamento privo delle elementari regole umane e sociali.

Continue Reading

Gli angeli della notte

Io gli angeli li ho visti davvero.
Mentre aspettavo all’uscita della stazione centrale mio figlio che rientrava da Milano, tra le luci dei lampioni che rischiaravano le tenebre, li ho visti attraversare la strada e dirigersi verso i tanti disperati che dalla mattina alla sera vi soggiornano nell’atrio e nei suoi dintorni, chiedendo l’elemosina per comprarsi un caffè, un panino o una dose per farsi.

Continue Reading

Raggiolo: grande successo per la Festa della Castagnatura

Fino all’ultimo gli organizzatori hanno confidato nella clemenza di Giove Pluvio per scongiurare le previsioni che per il fine settimana davano pioggia. Alla fine la loro fiducia è stata premiata e la Festa della Castagnatura organizzata a Raggiolo/AR sabato 30 e domenica 31 ottobre si è svolta senza intoppi, facendo registrare un successo di pubblico al di là delle più rosee previsioni a conferma di quanto la gente fosse alla ricerca di “normalità” dopo quasi due anni di restrizioni dovute alla pandemia.

Continue Reading

Tutti a Raggiolo per la Festa della Castagnatura

Dopo la cancellazione dello scorso anno a causa del Covid, sabato 30 e domenica 31 ottobre, grazie all’impegno della Brigata, Raggiolo, borgo medievale abbarbicato sulle pendici del Pratomagno nel Casentino Toscano in provincia di Arezzo, torna a riproporre la Festa della Castagnatura, uno degli eventi più caratteristici della propria tradizione popolare in cui si celebra la castagna, il frutto che nel corso del tempo ha sfamato intere generazioni di raggiolatti che non solo la mangiavano ma ne traevano la farina per fare pane e polenta.

Continue Reading

Gioia la micetta bellella

Due settimane fa ci ha improvvisamente lasciati Gioia, la gattina randagia che adottammo – sarebbe più corretto dire “ci adottò” visto che i gatti scelgono loro il padrone. Una scomparsa improvvisa che ha lasciato un vuoto che nessuno immaginava fosse così intenso al punto da apparire quasi incolmabile. Probabilmente molti, leggendomi, penseranno che stia esagerando. Se davvero così fosse, costoro sappiano che non li biasimo perché il primo a stupirsene sono io stesso.

Continue Reading

La poetessa Annamaria Varriale si afferma al premio speciale di poesia Angelo Vassallo

Come ogni territorio, anche i Campi flegrei possiede le proprie realtà artistiche/culturali che a testa alta ne difendono e diffondono il vessillo a livello nazionale. Una di queste è la poetessa Annamaria Varriale: dopo aver vinto a ottobre dello scorso anno il premio di poesia “L’amore: arte e sentimento” a San Giorgio sul Sannio/BN e a luglio “L’Ischia Poetry Slam” – meritandosi l’accesso alla finale di Milano la prossima settimana -, domenica 5 settembre, nella splendida cornice di Acciaroli, è risultata tra i vincitori per la sezione poesia alla seconda edizione del Premio Speciale Angelo Vassallo Sindaco Pescatore con la poesia ADDII DI GABBIANI.

Continue Reading

“Zio Ciro”, un pellegrino puteolano sulla Via Francisca

Puteolano doc, con ben ventinove maratone nel suo palmares – lo scorso anno sarebbero diventate trenta se, causa covid, non avessero annullato quella di New York a cui spera di partecipare quest’anno – Ciro Marotta quest’estate ha percorso il tratto italiano della Via Francisca del Lucomagno che da Lavena Ponte Tresa in provincia di Varese, dopo nove tappe, arriva a Pavia. I suoi compagni di viaggio sono stati: Neven Adzaip, guida del Spiritual Tour, il tour operator specializzato in questo settore; Concetta Maddaluno, Marco Rocchi, Deborah Paris, Gianluca Persichetti, Vincenzo Foti, Domenica Fusi, Daria Lamera. Al gruppo per i primi tre giorni si è unita Ilaria Notari inviata di Varese News che lo ha intervistato (video dell’intervista).

Continue Reading

Rinascimento puteolano: la necropoli del Ponte Copin torna a rivedere le stelle.

Quando, poco più di un mese fa,   si incendiarono le gradinate in legno dell’anfiteatro Flavio, in tanti non ce ne stupimmo: nel corso degli anni ripetute erano state le denunce per lo stato di abbandono e degrado in cui vertevano, e in alcuni casi ancora vertono, molti siti archeologici di Pozzuoli.

Continue Reading