Da San Piero in Frassino al Corsalone, un viaggio nella natura.

0 0
Read Time:2 Minute, 4 Second

La pista ciclo-pedonale che da San Piero in Frassino, frazione di Oritgnano-Raggiolo in provincia di Arezzo, arriva fino al Corsalone/AR è una flessuosa lama di terra che taglia delicatamente per oltre 10 km la foresta e la campagna casentinese senza sfregiarle, seguendo parallelamente il corso dell’Arno.

Dipanandosi tra campi di grano, ampie distese di girasoli e coltivazioni varie difese da recinzioni elettrificate a basso voltaggio per dissuadere gli animali dall’entrarvi e rovinare il raccolto, il percorso è adatto non solo a chi ama fare sport ma anche a chi identifica nella passeggiata, a piedi o in bicicletta, uno veicolo di riflessione interiore.

La ricca vegetazione che avvolge la strada alimenta cunicoli di foglie e rami a tutela dell’intimità dell’escursionista la cui mente, man mano che si inoltra sul sentiero, si riscopre sempre più in simbiosi con la Natura considerata da San Francesco sposa di Dio.

Pertanto anche questo cammino possiede valenza spirituale, seppure frutto dall’ingegneria umana al fine di appagare la passione di chi ama camminare nella natura invece di condurre in un luogo sacro.

Ma cosa v’è di più sacro della Natura? …

L’allegro fluire del fiume, diffondendosi tra gli alberi, ricorda la rassicurante voce di un amico che ci accompagna incontro alla meta.

Il volo di un ibis dalle candide piume dà l’impressione di un angelo che vola felice nel paradiso terrestre. Osservandolo volteggiare tra le cime degli alberi rischiarate dal sole risplendente sull’acqua, viene naturale chiedersi perché l’uomo debba violentare la natura anziché rispettarla vivendoci in simbiosi?  

È in momenti come questo che ci è concesso di scoprire la nostra reale essenza; di comprendere che siamo parte integrante della Natura e che, distruggendola, distruggiamo noi stessi.

A testimonianza di questo triste presagio le tracce lasciate sul terreno dagli animali selvatici che, al calare delle tenebre, solcano il sentiero non infastiditi dalla presenza dell’uomo.

Quelle orme sono ectoplasmi di fantasmi in carne e ossa che per tutelare se stessi e i propri cuccioli, nel buio trovano la propria sicurezza e pace al riparo dall’unico predatore che uccide per divertimento, l’uomo!

Questa lunga lingua di terra, che come un serpente si snoda tra foreste e campi, mentre la percorriamo, ha il potere di risvegliare la coscienza; di farci riscoprire la nostra subalternità alla Natura; di indicarci la strada per una vita migliore.

Questa lunga lingua di terra, mentre la percorriamo, ha la forza di farci riscoprire noi stessi.

About Post Author

vincenzo giarritiello

Nato a Napoli nel 1964, Vincenzo Giarritiello fin da ragazzo coltiva la passione per la scrittura. Nel 1997 pubblica L’ULTIMA NOTTE E ALTRI RACCONTI con Tommaso Marotta Editore; nel 2000 LA SCELTA con le Edizioni Tracce di Pescara. Nel 1999 la rivista letteraria L’IMMAGINAZIONE pubblica il suo racconto BARTLEBY LO SCRIVANO… EPILOGO, rivisitazione del famoso racconto di H. Melville. Dal 2002 al 2009 ha coordinato laboratori di scrittura creativa per ragazzi tra cui uno presso la sezione femminile dell’IPM di Nisida, esperienza che racconta nel libro LE MIE RAGAZZE – RAGAZZE ROM SCRIVONO edito nel 2019. Tra il 2017 e il 2020 ha ristampato L’ULTIMA NOTTE e pubblicato SIGNATURE RERUM (il sussurro della sibilla), RAGGIOLO, UNO SCORCIO DI PRADISO IN TERRA e la raccolta di racconto L’UOMO CHE REALIZZAVA I SOGNI. Nel 2020 ha pubblicato con le edizioni Helicon il romanzo IL RAGAZZO CHE DANZÒCON IL MARE. Nel 2021, sempre con le Edizioni Helicon, ha pubblicato il romanzo UN UOMO BUONO (mio padre malato di Alzheimer). Ha collaborato e collabora con diverse associazioni culturali (Magaris; Lux in fabula), con riviste cartacee e digitali tra cui IL BOLLETTINO FLEGREO, NAPOLI PIÙ, MEMO, GIORNALE WOLF, COMUNICARE SENZA FRONTIERE, QUICAMPIFLEGREI.IT. Nel 2005 ha aperto il blog LA VOCE DI KAYFA e nel 2017 LA VOCE DI KAYFA 2.0. Dal 2019 ha attivato il sito www.vincenzogiarritiello.it. Per la sua attività di scrittore e poeta in vernacolo ha ricevuto riconoscimenti letterari.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.