La voce della natura

0 0
Read Time:2 Minute, 29 Second

Quando, bambino, camminando per i boschi in compagnia del nonno, si divertiva a staccare una foglia da un ramo, un ramo da un albero, a cogliere un fiore da un prato, l’anziano lo rimproverava:

<<Perché vuoi far del male alla natura? Non lo capisci che, così facendo, soffre?>>

<<Ma nonno è solo una pianta!>> rispondeva stupito.

<<No, è una creatura vivente!>>

<<Ma se non parla né cammina?>>

<<Come puoi esserne sicuro, tu conosci la natura? Sai distinguerne le infinite voci e movimenti?>>

<<No!>>

<<Appunto. Se non conosci qualcosa come puoi esprimere giudizi su di lei? Non sai che le piante crescono?>>

<<Certo che lo so?>>

<<Non ne senti il fruscio quando spira anche solo un soffio di vento?>>

<<Certo che sì!>>

<<E questo non ti basta per dubitare che anche loro sono esseri viventi che si muovono e parlano?>>

A quel punto non rispondeva, metteva il broncio e per il resto della passeggiata non proferiva parola.

Crescendo, dimenticò quegli ammonimenti.

Passeggiando per boschi e prati, staccava rami, foglie e fiori senza le intimazioni del nonno ormai scomparso da tempo.

Una mattina, inoltrandosi su un sentiero nella foresta che correva parallelo al fiume, stanco, decise di sedersi sulla sponda per riposarsi e rifocillarsi.

Mangiando il panino fissava il fiume scorrere ai suoi piedi. Solo allora percepì il rumore dell’acqua che, svicolando tra i sassi dell’alveo, fluiva verso la foce.

Istintivamente ripensò al nonno e alle sue parole sugli infiniti aspetti e voci della natura.

Chiusi gli occhi, porse la massima attenzione allo scorrere dell’acqua. All’improvviso il rumore si tramutò in un canto melodioso.

Senza accorgersene la sua voce si unì a quella del fiume diventando una voce sola.

Man mano che la canzone si diffondeva nell’aria, altre mille voci si univano alle loro dando vita a un unico coro.

Più il canto si diffondeva tutt’intorno più lui si sentiva felice.

All’improvviso sentì la voce del nonno sussurrargli all’orecchio:

<<Hai visto che avevo ragione? La natura è viva, parla. Ma fino a quando non ci porremo in sintonia per percepirne e interpretarne la voce, considereremo rumori quelle che sono parole. La voce della natura ha il potere di spalancarci le porte a quel mondo ancestrale al quale apparteniamo ma di cui abbiamo perso ogni ricordo. Se solo per un attimo ci sedessimo sulla sponda di un fiume, sotto un albero o in una radura, chiudessimo gli occhi e ascoltassimo i suoni che ci circondano, probabilmente riscopriremmo noi stessi!>>

 <<Hai ragione>> rispose mentalmente.

<<Va, sposati con lei!>>.

<<Sì!>>

Si alzò, si spogliò nudo ed entrò nell’acqua ghiacciata: un caldo abbraccio di donna lo accolse in sé!

About Post Author

vincenzo giarritiello

Nato a Napoli nel 1964, Vincenzo Giarritiello fin da ragazzo coltiva la passione per la scrittura. Nel 1997 pubblica L’ULTIMA NOTTE E ALTRI RACCONTI con Tommaso Marotta Editore; nel 2000 LA SCELTA con le Edizioni Tracce di Pescara. Nel 1999 la rivista letteraria L’IMMAGINAZIONE pubblica il suo racconto BARTLEBY LO SCRIVANO… EPILOGO, rivisitazione del famoso racconto di H. Melville. Dal 2002 al 2009 ha coordinato laboratori di scrittura creativa per ragazzi tra cui uno presso la sezione femminile dell’IPM di Nisida, esperienza che racconta nel libro LE MIE RAGAZZE – RAGAZZE ROM SCRIVONO edito nel 2019. Tra il 2017 e il 2020 ha ristampato L’ULTIMA NOTTE e pubblicato SIGNATURE RERUM (il sussurro della sibilla), RAGGIOLO, UNO SCORCIO DI PRADISO IN TERRA e la raccolta di racconto L’UOMO CHE REALIZZAVA I SOGNI. Nel 2020 ha pubblicato con le edizioni Helicon il romanzo IL RAGAZZO CHE DANZÒCON IL MARE. Nel 2021, sempre con le Edizioni Helicon, ha pubblicato il romanzo UN UOMO BUONO (mio padre malato di Alzheimer). Ha collaborato e collabora con diverse associazioni culturali (Magaris; Lux in fabula), con riviste cartacee e digitali tra cui IL BOLLETTINO FLEGREO, NAPOLI PIÙ, MEMO, GIORNALE WOLF, COMUNICARE SENZA FRONTIERE, QUICAMPIFLEGREI.IT. Nel 2005 ha aperto il blog LA VOCE DI KAYFA e nel 2017 LA VOCE DI KAYFA 2.0. Dal 2019 ha attivato il sito www.vincenzogiarritiello.it. Per la sua attività di scrittore e poeta in vernacolo ha ricevuto riconoscimenti letterari.
Happy
Happy
100 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.